Home Page - Milizia dell'Immacolata di Sicilia

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Novità
Bagheria 12.7.2018 I presidenti degli 8 gruppi MI della zona Bagheria si sono riuniti con il presidente regionale. Rimane un piacere dello spirito condividere con grande armonia la missione della MI: difficoltà, risorse insperate, progetti, tanto zelo per la gloria di Dio e tanto amore fraterno.
Programmati alcuni spunti per il nuovo anno sociale.
Palermo 17.6.2018 - consiglio regionale MI a programmare il futuro della regione Sicilia. Armonia, amore fraterno, desiderio di costruire, intesa perfetta. W l'Immacolata che non fa entrare il veleno del serpente all'interno del nostro corpo ecclesiale: la Sua Milizia

Catania 16.6.2018 - con 9 gruppi della Milizia della Sicilia est e con p.Luigi. Relazione sulle analogie Kolbe-San Pio, pellegrinaggio alla chiesa del Santo di Pietralcina, pranzo fraterno e musical sul grande cappuccino. Gioia, Gioia, Gioia
Pellegrinaggio a Tindari  9 Giugno 2018

Quest’anno miliziano si è concluso con un pellegrinaggio al santuario di Nostra Signora di Tindari, nel territorio di Patti (Me). Ad esso hanno partecipato alcuni gruppi dell’area Sicilia nord per complessivi 320 militi. continua
Sabato 19 maggio, pellegrinaggio delle sedi di Palermo:

zone 1, 2,3 alla chiesa di S. Ignazio all'olivella per la novena in onore di S. Filippo Neri. Processione con reliquia del Santo, rosario di Fatima, Celebrazione Eucaristica con bacio della reliquia! La milizia ha animato tutta la funzione!
A seguito di alcuni rinnovi dei consigli di sede e di talune prese di contatto, si nominano delegate di zona: Graziella Pepi per la zona di Ragusa comprendente i gruppi di Comiso, S. Croce Camerina, Ragusa, ed il 1° grado di Vittoria .
Felicia Frugali per la zona di Siracusa comprendente Palazzolo Acreide, Avola ed il 1° grado di Sortino e Noto. E' inoltre stata eletta presidente del gruppo di Comiso la milite Giovanna Amenta.
Auguri fortissimi di buon lavoro. Diego Torre
Palermo in marcia per la vita!
Nella Giornata per la vita del 4 febbraio scorso, Papa Francesco ha lanciato un accorato appello: “esprimo il mio apprezzamento e incoraggiamento alle diverse realtà ecclesiali che in tanti modi promuovono e sostengono la vita, in particolare il Movimento per la Vita, di cui saluto gli esponenti qui presenti, non tanto numerosi. E questo mi preoccupa; non sono tanti quelli che lottano per la vita in un mondo dove ogni giorno si costruiscono più armi, ogni giorno si fanno più leggi contro la vita, ogni giorno va avanti questa cultura dello scarto, di scartare quello che non serve, quello che dà fastidio. continua a leggere
Il Rosario, via di contemplazione e di salvezza.
“Non si può essere nella Chiesa e della Chiesa, se non si vibra d’amore per  la Madre del Verbo incarnato e Madre della Chiesa. Di un amore fatto di imitazione e di donazione”. ( Mons. Vincenzo Maria Farano in L’imitazione di Maria ) Non si può amare Maria, viverla e venerarla, senza seguirla nella crescita dell’amore verso Dio e i fratelli. E quale miglior modo che il santo Rosario, preghiera semplice e sublime, raccomandato costantemente dalla Vergine che, con la corona nelle mani, ha esortato a recitarlo in molte apparizioni approvate dalla Chiesa per impetrare per se stessi la grazia della verità perfetta e della fede. leggi tutto
EUROPA: SOGNO O INCUBO?
C’era una volta un sogno, concepito in una grotta dove viveva un eremita. Il sant’uomo  aveva deciso di vivere in quell’antro per querere Deum, cercare Dio, e non sapeva che Dio servendosi di lui preparava il sogno di un mondo dove Egli fosse al centro; e di conseguenza ogni persona, ogni cosa, trovassero il giusto posto e vivessero felici, di quella felicità che è possibile su questa terra. Quando l’eremita uscì dalla grotta (era la Pasqua del 500) e fu costretto ad interessarsi ad altri uomini, e a farli vivere insieme dando loro una regola, l’embrione di quel sogno che si chiamò Europa era definitivamente formato. continua
      MARCIA 2018

LA MILIZIA … non può permettersi di riposare! (SK 327)
La M.I. si chiama dell’Immacolata poiché i suoi componenti si donano all’Immacolata senza alcuna riserva e sotto ogni aspetto, senza alcuna eccezione … In una parola desiderano appartenere a Lei secondo tutta l’estensione di questa espressione … Si chiama pure Milizia poiché coloro che si consacrano all’ Immacolata … in qualità di cavalieri desiderano conquistare all’Immacolata, al più presto possibile, il mondo intero e ogni singola anima, senza alcuna eccezione. (SK 1327)
L’essenza della M.I. consiste nel fatto che essa appartiene all’Immacolata in modo incondizionato, irrevocabile, illimitato: che è dell’Immacolata sotto ogni aspetto... continua

RadioinBlu SpazioNoi...

Trasmissione del 22/06/2018
UN CAVALIERE PER KOLBE

La forza ostentata dalla massoneria che organizza a Roma manifestazioni anticlericali, è la molla che fa scattare lo zelo di San Massimiliano. Ad un’organizzazione ordinata ed efficiente come un esercito bisognava contrapporre, mutatis mutandis, una milizia che ne sventasse le strategie. E quale condottiero migliore dell’Immacolata, destinata da sempre a schiacciare la testa al serpente infernale? E quale strumento naturale migliore della comunicazione di massa? leggi tutto

     Informazione :   IL Gender                Utero in affitto
PER APPROFONDIRE LA QUESTIONE:

LA TEORIA GENDER ESISTE, ANCHE A SCUOLA: LA PROVA DEFINITIVA
 
Torna ai contenuti | Torna al menu