Un frate minore si consacra e aderisce alla Milizia dell’Immacolata - Milizia dell'Immacolata di Sicilia

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Un frate minore si consacra e aderisce alla Milizia dell’Immacolata

Il 30 Giugno di questo 2016, quasi che la Vergine Santissima, espressione concreta della
Divina Misericordia di Dio, volesse così suggellare un possibile e auspicabile riavvicinamento delle Famiglie Francescane, fra Christian Emmanuel Vegna OFM, del convento di Santa Maria di Gesù in Palermo, diacono, che il 3 Settembre sarà ordinato sacerdote per l'imposizione delle mani dell’arcivescovo Corrado Lorefice, si è consacrato all’Immacolata.
Cristian (32 anni) è un giovane cresciuto in una famiglia prettamente mariana, respirando, fin dalla tenera età, l'amore per l'Immacolata che i genitori hanno inculcato ai propri figli, prima con l'esempio e poi con gli insegnamenti e la preghiera quotidiana. L’entrata nella Milizia ha fatto il resto. Il rito si è svolto nella chiesa dell'Addolorata, adiacente l'abitazione dell’appena dichiarato "Venerabile" Fra Luigi Maria Lo Verde OFM conv., salito al cielo all’età di 22 anni, da cui si attende l’intercessione per un miracolo che disponga la sua proclamazione a Beato. Chiesa e abitazione costituiscono la sede del centro regionale MI di Sicilia. La cerimonia, commovente fin dall'ingresso del nostro assistente regionale fra Luigi Maria Gattuso, è stata impreziosita dal canto gregoriano, rafforzando il sapore di sacro a questo "atto" che dà in proprietà fra Christian all’Immacolata, e dalla presenza di  rappresentanze delle MI palermitane, che hanno fatto da cornice alla cerimonia.
Dell’importanza di quest’atto fra Christian è consapevole, e si abbandona totalmente a Lei per far sì che non sia più lui a vivere ma che sia Lei a vivere in lui. La commozione traspariva da tutto il suo essere, e qualche luccicone è apparso nei suoi occhi. Ha confermato poi, in privato, che in quel momento ha attualizzato il sacramento del battesimo, che da piccolissimo …non aveva assaporato. Dopo la consacrazione, fra Christian, ha ringraziato la Vergine con le parole di Paul Claudel nel suo : "Vorrei che il mio sì, fosse...", concludendo, nel salone delle riunioni la cerimonia, con un momento conviviale, tra il plauso e la gioia degli altri militi intervenuti.
Ringraziamo Gesù che per le mani di Maria ha voluto che fra Christian consacrasse la sua vita all'insegna del carisma Kolbiano, nell’amore per l'Immacolata, amore che non può mai raggiungere quello di Gesù per la Vergine Madre, ma comprendendo che la misura dell’Amore è amare senza misura.  A Gesù attraverso Maria; e per i fratelli con il nostro esempio e il nostro apostolato.
Umberto Costa


 
Torna ai contenuti | Torna al menu