Scheda 113 - Milizia dell'Immacolata di Sicilia

Vai ai contenuti

Menu principale:


SK 113 - A p. Alfonso Kolbe, Poznan Grodno, 8 IX 1925

S.l.G.C.   Caro Fratello!  Potresti celebrare due sante Messe:  1) in suffragio delle anime dei defunti e per chiedere la loro protezione,  2) per la salute della signora Pelagia Janasik.  Ti chiedo vivamente di avvertirmi quando queste sante Messe saranno celebrate, indicandomi il giorno esatto, perché possa comunicarlo agli interessati e tranquillizzarmi la coscienza. Le elemosine sono di 10 zł. ciascuna ed andranno, si capisce, per il Rycerz.  Il nostro motore corre alla velocità di 230 giri al minuto, la dinamo di 1.200 giri al minuto.  La luce nei locali, evidentemente, è alimentata dalla nostra centrale elettrica, mentre le due macchine, la vecchia e la nuova, si muovono con l'ausilio di motorini elettrici 1.  Solo che i debiti!!!... sono saliti a 38.000 zł., ma ora, piano piano, si comincia a saldarli.  Gloria all'Immacolata!  Con la richiesta di un “memento”.  Tuo fratello    Massimiliano   

 
Nota 113.1 Agli inizi dell'attività editoriale della M.I. a Grodno si usavano le lampade a petrolio; più tardi si utilizzò la corrente elettrica cittadina, ma soltanto per l'illuminazione dei locali, mentre le macchine tipografiche venivano azionate a mano. Cf. pure SK 989E, in data 18 IX 1925


Torna ai contenuti | Torna al menu