14 anni son pochi per morire - Milizia dell'Immacolata di Sicilia

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

14 anni son pochi per morire

CHIESA

Il 15 aprile rendeva l’anima a Dio Nauman Masih. Chi se n’è accorto? E’ stato aggredito per strada da alcuni coetanei che andavano in moschea. Sei cristiano? Risposta affermativa e tanto basta. Pestato, cosparso di benzina ed arso vivo, è riuscito a sopravvivere per altri 5 giorni col 55% del corpo ustionato all’ospedale di Lahore in Pakistan. Pareva che ce la facesse; anche a detta dei medici.
Poi la morte improvvisa dopo un banale intervento di chirurgia plastica. L’avvocato cristiano Aneeqa Maria Anthony, coordinatrice della Ong “The Voice Society”, che ha seguito il caso fin dall’inizio, dichiara: “Lo hanno aggredito due sconosciuti solo dopo la sua professione della fede cristiana. ” E ancora: “Aspettiamo il referto del medico legale e l’autopsia. La sua morte improvvisa non convince. E’ necessaria una indagine approfondita. Nauman aveva detto di essere in grado di riconoscere i suoi aggressori, che ora resteranno impuniti”.

“In numerosi casi in passato cristiani innocenti sono stati bruciati vivi: ricordiamo gli attacchi di massa al quartiere cristiano a Gojra, Shantinagar, o i due coniugi cristiani arsi vivi in una fornace di mattoni a novembre 2014”, nota a Fides padre James Channan, domenicano, direttore del “Peace Center” a Lahore. “Questo episodio dimostra l'odio che circola nella società. Abbiamo bisogno di una grande opera di dialogo e di armonia tra credenti di religioni diverse”.
“Direi che oggi siamo nel periodo storico peggiore per la vita dei cristiani in Pakistan - conclude -. Discriminazione, sofferenza, oppressione spesso diventano vera persecuzione. Oggi chiediamo al governo: dov’è la giustizia? Dove sono i colpevoli dei tanti episodi di violenza gratuita commessa sui cristiani?”.
Unica voce autorevole a levarsi quella di Shahbaz Sharif, primo ministro del Punjab, che ha chiesto che i responsabili della morte del 14enne siano arrestati al più presto.
Nauman aveva compiuto 14 anni. Raggiunge altri quattordicenni come il seminarista Rolando Rivi, ucciso dai partigiani comunisti nel 1945 o Sanchez del Rio ucciso dai soldati del governo massonico messicano nel 1927. Tutti morti in odio alla fede; per fedeltà a Cristo. Tutti martiri.

Articolo tratto da : http://www.cristianiperlanazione.it/blog/14-anni-son-pochi-per-morire/

 
Torna ai contenuti | Torna al menu