Marce per la vita a Washington e Parigi - Milizia dell'Immacolata di Sicilia

Milizia Dell' Immacolata

di Sicilia

Vai ai contenuti

Marce per la vita a Washington e Parigi

                       
 
46 anni si marcia per la Vita a Washington ed i media italiani tacciono in piena sudditanza al politicamente corretto


 
Washington venerdì 18 - quest’anno la marea umana (circa 200.000 persone), riversatasi nella capitale degli Stati Uniti, composta per lo più da giovani provenienti da ogni angolo della Federazione, ha marciato contro l'aborto. Anche quest’anno ha partecipato all’imponente manifestazione il Vicepresidente americano Mike Pence, che, prima di prendere la parola, ha presentato un messaggio registrato, in cui il Presidente, Donald Trump, ha ricordato l’importanza della dignità umana e la difesa del diritto alla vita di ognuno e di tutti. Accompagnato dalla moglie Karen, Pence ha affermato: «Siamo qui per difendere la vita. Siamo riuniti qui, perché crediamo, così come credettero i nostri fondatori, che tutti noi, nati o non nati, abbiamo ricevuto dal Nostro Creatore alcuni diritti inalienabili come il diritto alla vita». Alla marcia hanno preso parte anche diversi esponenti del partito repubblicano come Chris Smith, Steve Daines, Dan Lipinski, ma anche un membro della Camera democratico, Katrina Jackson, che ha così spiegato la propria presenza: «Non importa se tu sia democratico o repubblicano, bianco o nero, lottiamo tutti per la vita. Quando le persone mi chiedono, perché una donna democratica nera lotti per la vita, io rispondo: perché prima di tutto sono cristiana». Prima di incamminarsi lungo il percorso previsto per la Marcia, il Nunzio apostolico negli Stati Uniti, mons. Christophe Pierre, ha celebrato la Santa Messa nella Capital One Arena di Washington. Un sondaggio commissionato dai Cavalieri di Colombo mostra che meno di un americano su quattro è favorevole all’aborto dopo il terzo mese di gravidanza e che il 75 per cento della popolazione è per l’introduzione di forti restrizioni alle attuali legislazioni sull’aborto,




Sabato 19 decine di migliaia di manifestanti hanno marciato a Parigi contro l'aborto e la fecondazione assistita. I dimostranti, che hanno ricevuto il sostegno di Papa Francesco e di diversi vescovi hanno protestato anche contro il comitato di bioetica francese secondo cui le donne single e le coppie lesbiche dovrebbero avere accesso alla fecondazione assistita. e hanno invitato i medici a usare l'obiezione di coscienza. In Francia vengono eseguite circa 200mila aborti/anno
Torna ai contenuti